YOU, curiosità e spoiler sulla seconda stagione

di Antonio Ruggiero Commenta

La distribuzione mediante la piattaforma di streaming Netflix ha garantito una certa visibilità a YOU, che si prepara ad una nuova ed intrigante seconda stagione

Tutti gli occhi sono decisamente puntati su YOU, la serie televisiva con protagonista Penn Badgley, il ragazzo solitario di Gossip Girl, dato che lo show, dopo una modesta messa in onda su Lifetime che ha fatto registrare degli ascolti nella media, sta decisamente spopolando sulla piattaforma di streaming Netflix, che ne ha acquisito i diritti e sta producendo la seconda stagione, di cui vi forniamo qualche anticipazione subito dopo il salto.

YOU, curiosità e spoiler da Sera Gamble

Secondo i dati rilasciati da Netflix, sembra che YOU abbia raggiunto quaranta milioni di utenti dalla distribuzione sulla piattaforma, un dato che sembra particolarmente confortante per il futuro dello show.

Per quanto riguarda la seconda stagione di YOU, che sarà ispirata al secondo romanzo della saga scritta da Caroline Kepnes che si intitola Hidden Bodies, la showrunner Sera Gamble ci ha anticipato:

Nella seconda installazione di YOU, Joe si trasferisce a Los Angeles per vivere nuovi intrighi legati alla famiglia. New York è una città funzionale per raccontare una storia d’amore, dato che viene vissuta dai giovani come una romantica città dove trovare la propria anima gemella, ma l’arrivo a Los Angeles provocherà una certa frustrazione nel ragazzo.

Infine, per quanto riguarda il ritorno dell’ex ragazza di Joe alla fine della prima stagione ed altri cambiamenti rispetto ai romanzi della Kepnes, la showrunner conclude:

Ci stiamo prendendo alcune libertà creative che portano ad una divergenza con i libri, soprattutto nella stesura della sceneggiatura legata al secondo libro, ma cercheremo di rimanere fedeli al personaggio di Joe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>