Starz lancia Camelot

di Enrico Nanni Commenta

starz_2008_685x385

Starz torna alla ribalta dopo il suo excursus nella Roma dei tempi andati a cui abbiamo assistito con Spartacus: Blood And Sand: stavolta ci spostiamo decisamente per quanto riguarda la “location”: l’amministratore delegato Chris Albrecht ha infatti varato il nuovo progetto, intitolato Camelot, il cui nome è tutto un programma.

Si tratta infatti di un nome parlante, che suggerisce il tema di fondo della serie: la storia di Re Artù verrà rivista in chiave moderna grazie alla scenggiatura di Chris Chibnall; il team che parteciperà alla creazione della serie sarà estremamente eterogeneo, anche per quanto riguarda la nazionalità: assisteremo infatti alla sinergia di professionisti statunitensi con altri provenienti da Regno Unito, Irlanda e Canada.

Tra i “Nomi” spiccano quelli del produttore premio Oscar Graham King e dei creatori di “The Tudors”, Morgan O’Sullivan e Michael Hirst. Per il momento sono stati ordinati dieci episodi per il il 2011, ispirati al romanzo La morte di Artù di Sir Thomas Malory.

La storia prende le mosse dal concetto di Camelot inteso come luogo “metaforico”, pretesto narrativo per parlare di “armi e di amori” a trecentosessanta gradi, in modo totalmente ortogonale all’epoca di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>