Romolo + Giuly, iniziate le riprese della nuova comedy tutta italiana targata Fox

di Antonio Ruggiero Commenta

Sono iniziate a Roma le riprese di Romolo + Giuly, la nuova comedy tutta italiana targata Fox che debutterà il prossimo autunno con la prima stagione composta da otto episodi.

Sono iniziate lo scorso lunedì 23 aprile a Roma le riprese di Romolo + Giuly, La Guerra Mondiale Italiana, la nuova comedy di Fox Networks Group Italy prodotta dalla Wildside di Mario Gianani e Lorenzo Mieli con Lorenzo Gangarossa e con Zerosix Productions; la serie, creata da Giulio Carrieri, Alessandro D’Ambrosi e Michele Bertini Malgarini, andrà in onda in prima visione assoluta il prossimo autunno con una stagione composta da otto episodi su Fox (canale 112 di Sky).

Romolo + Giuly racconta la travagliata storia d’amore tra Romolo e Giuly, i giovani eredi dei Montacchi e dei Copulati, le due più potenti famiglie della Capitale che, come nella matrice shakespeariana di Romeo e Giulietta, fa riesplodere il conflitto ancestrale tra l’opulenta e fighetta Roma Nord e la verace e coatta Roma Sud. Ma se Roma è in lotta, il resto d’Italia non resta a guardare: Milano e Napoli, unite dall’odio per la capitale, si coalizzano nella più insospettabile delle alleanze e avranno finalmente l’opportunità di mettere sotto scacco la Capitale. La prima guerra mondiale italiana è alle porte. Ad interpretare la coppia di innamorati per eccellenza troviamo nel ruolo di Romolo uno dei tre creatori della serie, Alessandro D’Ambrosi e nel ruolo di Giuly la giovane attrice Beatrice Arnera. Lungo l’elenco cast dell’attesa serie targata Fox a partire dai capifamiglia delle due diverse fazioni: ad interpretare il boss di Roma Nord Massimo Copulati troviamo Massimo Ciavarro, mentre nella parte di Arfio Montacchi, suo antagonista di Roma Sud, troviamo Federico Pacifici. Nel cast anche Fortunato Cerlino, Michela Andreozzi, Lidia Vitale, Giorgio Mastrota, Niccolò Senni, Matteo Nicoletta, Stefano Fregni, Ludovica Martini, Nunzia Schiano e la partecipazione straordinaria di Francesco Pannofino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>