Reaper, il finale mai scritto

di Sebastiano Cascone Commenta

ReaperAd un anno di distanza dalla cancellazione di Reaper dopo solo due stagioni, i creatori della serie, Michele Fazekas e Tara Butters, hanno rivelato un ipotetico finale per i nuovi episodi del terzo anno di programmazione. Avremmo scoperto che il padre di Sam (Bret Harrison) non era morto. L’uomo aveva fatto un patto con il Diavolo dopo essersi innamorato di sua mamma tanto da volerla sposare.

Non sarebbe stato più un demone, ma non sarebbe stato neanche mai del tutto umano, quindi non è possibile ucciderlo. Quindi nel pilot, quando rivela di aver fatto un patto con il Diavolo perché era malato, non stava dicendo la verità e neanche una bugia, ed è per questo che Sam è speciale, è in parte demone ed in parte umano.

Avremmo scoperto anche il motivo di tante attenzioni del Diavolo per Sam

Perché l’essere mezzo e mezzo di Sam potrebbe essere la rovina del Diavolo ed infatti se ci fate caso prova in tutti i modi a convincere Sam a diventare cattivo, prova a convincerlo che fare certe cose non è male: se Sam diventasse cattivo, per lui non sarebbe più una minaccia.

Nella terza stagione di Reaper, non avremmo mai visto Dio

Abbiamo parlato di far apparire l’Arcangelo Michele, ma non abbiamo mai pensato di far vedere Dio. Forse avremmo mostrato l’Inferno, e come sarebbe stato, ed il Limbo. Se ci fosse stato tempo probabilmente avreste visto queste cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>