Presentata la piattaforma streaming Disney+ info e costi

di Roberto S. Commenta

Tutto quello che c'è da sapere su Disney+

Ormai è imminente l’arrivo della nuova piattaforma streaming di casa Disney. A poca distanza degli ultimi annunci riguardo le nuove uscite di Star Wars e dell’Universo Marvel che potete leggere a questi link1, link2 e link3 possiamo parlare di come sarà strutturata la piattaforma. Non dimentichiamo che sempre per Disney+ è stata annunciato anche il ritorno dei Muppet. Avevamo già parlato anche del servizio in questo articolo, ma ci sono nuovi dettagli.

Info e costi della piattaforma

Come per Netflix ogni account avrà la possibilità di far creare profili personali separati, in questo caso sono sette e saranno tutti personalizzabili con icone esclusive visibili nell’immagine sottostante ed ogni profilo sarà sviluppato in base ai gusti personali di ogni singolo utente. Sarà inoltre possibile utilizzarlo con quattro dispositivi contemporaneamente per un massimo di dieci dispositivi associabili ed ovviamente è disponibile in tutte le risoluzioni, fino al 4k per i contenuti che la supportano. Sarà possibile personalizzare un profilo per le esigenze di un bambino, anche se effettivamente è difficile trovare un contenuto “Disney” che un bambino davvero non può vedere.

Per quanto riguarda il lancio del servizio purtroppo non si ha ancora una data italiana, ma è già previsto il lancio negli Stati Uniti, Olanda e Canada per il prossimo 12 Novembre, verrà poi lanciato progressivamente in tutto il mondo durante i successivi due anni. Per quanto riguarda i costi si parte con un abbonamento mensile di 6,99€ al mese o di 69,99€ al mese (basato sul canone olandese) dimostrando chiaramente di voler fare concorrenza spietata a Netlfix per svariati motivi: il canone mensile costa poco meno di quello base Netlfix, ma in più è possibile avere il Full HD od il 4k e quattro stream contemporanei mentre per la concorrenza il massimo è una stream e nessuna risoluzione migliorata.

Altra feature che dovrebbe rendere Disney+ più appetibile ai consumatori è la possibilità di poter decidere se far partire i trailer pubblicitari a differenza di Netflix dove partono in automatico, una feature che ha fatto storcere il naso a molti. Il catalogo conterrà sin da subito una vasta scelta tra serie e film di cui saranno disponibili anche contenuti speciali. Sarà utilizzabile sui sistemi Google, Apple, Xbox e Ps4, Roku e sulle tv Android e tv Sony.

Fonte: LegaNerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>