Parenthood: spoiler sulla seconda stagione

di Enrico Nanni Commenta

Il Television Critics Association Press Tour si è recato in visita presso il set secondo miglior drama di NBC, ovvero Parenthood. Il produttore esecutivo Jason Katims e il resto della banda si sono quindi prestati alle indiscrete domande sulla serie, rivelando qualche spoiler sulle storyline di cui ci siamo beati fino ad adesso, nel corso della serie.

Per quello che riguarda Adam, Sarah, e Gordon, veniamo a sapere che Adam si circonderà di nuovi collaboratori, così come di un luogo di lavoro più ampio, e tutto questo a partire dalla prossima stagione. Tra i suoi nuovi impiegati vedremo Sarah, sua sorella.

Lauren Graham scherza sul fatto che la vedremo combinare più di un guaio nel contesto del suo nuovo impiego. Ulteriori complicazioni arriveranno dal boss di Adam, Gordon, che inizierà a uscire con Sarah.

Per quanto riguarda invece il rapporto tra Sarah e Amber, quest’ultima si presenterà con un nuovo amore, il che risveglierà il lato geloso di Sarah. Tuttavia, il nuovo arrivo nell’entourage amoroso di Amber non si rivelerà perfetto come sembra.

Nel frattempo Julia e Joel prenderanno in considerazione l’eventualità di un secondo figlio, mentre Crosby, Jasmine, e Jabbar ci insegneranno come si affronta una relazione a distanza. Steve non tornerà con Amber in occasione del “nuovo debutto” dello show, mentre anche Haddie, avrà un nuovo interesse amoroso.

Zeke e Camille, dal canto loro, i “capi” del clan dei Braverman, saranno molto impegnati nel tentativo di salvare il loro matrimonio, tentativo che avrà il suo incipit nella partecipazione a un consulto matrimoniale; al momento non ci sono piani relativi a un eventuale ritorno dell’ex-boyfriend di Sarah, Jason Ritter e di Mike O’Malley, impegnati rispettivamente con The Event e Glee, ma la porta per loro è sempre aperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>