Netflix e la nuova serie di Arsenio Lupin con Omar Sy

di pask Commenta

protagonista di colore ha suscitato non poche polemiche ovviamente superflue visto che la serie ancora deve uscire.

Arsenio Lupin è un personaggio della cultura francese che ha avuto un grosso impatto mediatico. Le opere originali sono state scritte da Maurice LeBlanc e si compongono di numerosi pezzi letterari tra romanzi e racconti, più cinque opere teatrali. Divenuto famoso nel mondo grazie ai manga creati da Monkey Punch che hanno ricevuto poi la trasposizione in anime rendendo il personaggio iconico e come lo conosciamo oggi. LeBlanc ha ispirato anche anime come il Detective Conan grazie alla struttura dei suoi romanzi.

La serie di Lupin è prodotta da Netflix in collaborazione con Gaoumont Television. Già preannunciato come libero adattamento ispirato dai romanzi di LeBlanc, che ha ispirato giustamente tutte le opere precedenti cinematografiche, seriali ed animate. Una rivisitazione francese in chiave temporanea del ladro gentiluomo. Dal trailer abbiamo infatti notato luoghi culto di Parigi come il museo del Louvre ed in particolare il quadro della Gioconda che avrà sicuramente un ruolo nella serie.

Nel cast oltre ad Omar Sy, nel ruolo del protagonista, troviamo anche Clotilde Hesme, Ludivine Sagnier, Antoine Gouy, Shirine Boutella, Reed Hervé Pierre, Nicole Garcia e Soufian Guerrab. Regia invece affidata a François Uzan, Louis Leterrier e George Kay. Non ci sono altre informazioni sulla crew.

Le sterili polemiche

Omar Sy essendo un attore di colore ha scaturito una serie di polemiche sull’opera non ancora uscita. Infatti molti hanno lamentato la solita mancanza di idee (forse su questo possiamo dare anche ragione), il politically correct forzato, la volontà di creare altre serie nominando personaggi a caso es. Diabolik cinese. Insomma un modo come un altro per lamentarsi del colore della pelle del protagonista. Da una parte per carità siamo anche d’accordo, più che altro perché di opere ispirate a Lupin ne esistono tantissime e riteniamo non necessario rimescolare ancora una volta i romanzi di LeBlanc, a prescindere dal colore della pelle che avrebbe avuto il protagonista.

Comunque queste polemiche sul colore della pelle principalemente sono sterili perché chi si limita a guardare una notizia dall’anteprima probabilmente non sa che il protagonista non è Arsenio Lupin. Il suo nome infatti è Assane Diop un ladro che sembra trovare dei diari sulle gesta di Lupin da cui decide di seguirne le orme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>