Morto Gigi Proieti all’alba dei suoi 80 anni

di pask Commenta

ci lascia un grande della comicità italiana.

Lungi dal diventare un sito di necrologi, ma purtroppo è notizia ormai nota che Gigi Proietti ci ha lasciati, a pochissimi giorni di distanza dalla scomparsa di Sean Connery. Un fatto curioso che accomuna i due attori è quella di aver doppiato il drago di Braveheart, ovviamente Sean per la lingua originale e Proietti per l’italiano. Come il buon Draco dice a Bowen dopo che gli viene chiesto cosa deve fare, lo stesso vale per noi “Alle stelle Bowen, rivolgiti alle stelle” le stesse in cui ci auguriamo siano entrambi i personaggi.

Come possiamo dunque ricordarlo noi come sito che parla di serie tv? Beh ovviamente citando la sua mitica interpretazione del Maresciallo Rocca nella serie omonima. Un ruolo che sicuramente è valso a Proietti un notevole balzo di carriera, meritato soprattutto perché la serie è davvero uno dei prodotti di questo campo televisivo tra i più validi di stampo italiano. Quindi W Gigi Proietti e W il Made in Italy di qualità. La serie è stata trasmessa dal 1996 al 2008 (con due episodi conclusivi) formata da 5 stagioni più una miniserie finale con una pausa di circa 2-3 anni l’una dall’altra. Nel 2006 il Maresciallo Rocca ha avuto anche il piacere di essere disegnato a fumetti sulla rivista “il Carabiniere” scritta da Minna Conti e disegnata da Gloria e Fiammetta Foresta Martin. Nella serie a fumetti il maresciallo doveva risolvere una serie di enigmi impostati in stile settimana enigmistica.

Gigi Proietti ha fatto della risata un baluardo di vita che andava ben oltre la partecipazione a film e televisione, infatti lui era solito dire che “Mi allontano da chi non sa ridere, mi insospettiscono, non mi fido” era questa la sua affermazione. Nonostante usasse spesso un linguaggio forte, riusciva comunque a non essere volgare, qui infatti si parla di vero talento. Purtroppo Proietti è morto nella notte tra il 1° e 2 Novembre, giorno del suo 80esimo compleanno, in un 2020 veramente funesto. Approfittiamo infatti e vi lasciamo ad una sua ultima citazione che si sposa benissimo nei tempi in cui viviamo “Dalla crisi non si esce con l’odio, la rabbia: quelle sono solo le conseguenze. La soluzione è invece l’amore, e il far tornare di moda le persone per bene” ciao Gigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>