Minority Report, presentata ufficialmente la serie al Comic-Con 2015

di Nello Napoli Commenta

Circa sei mesi fa Fox aveva dato l’ok per la produzione della puntata pilota di Minority Report, la serie tv che riprende il film del 2002 di Steven Spielberg in cui lo sceneggiatore Max Borenstein(Godzilla) si occuperà della scrittura del sequel della pellicola.

Minority Report Cast Comic-Con

Nella giornata di venerdì al Comic-Con di San Diego si è svolto il panel di Minority Report.

Trama:

Siamo a Washington nel 2065, quindici anni dopo gli avvenimenti del film: Dash (Stark Sands), uno dei Pre-Cogs ancora afflitto dalle visioni di morte alle quali è stato sottoposto per anni, si ritrova ad aiutare la Detective Lara Vega (Meagan Good) e, allo stesso tempo, è impegnato nella ricerca del fratello gemello Arthur sempre guardandosi le spalle da chi ricerca ancora i preziosi Pre-Cogs. Altri ruoli rilevanti sono quello di Agatha (Laura Regan), il Pre-Cog al centro dell’attenzione del film, Arthur (Nick Zano) il gemello di Dash, e Will Blake (Wilmer Valderrama), detective con un passato in comune con Vega.

La tecnologia, esattamente come era avvenuto nel film, avrà una parte centrale nello show. Borenstein si è avvalso della consulenza di un esperto del MiT che, svolgendo una serie di interviste ad esperti in diversi settori collegati alla tecnologia, ha creato una sorta di guida al futuro della scienza e della tecnica che permetterà agli sceneggiatori della serie di capire in che modo la tecnologia influenzerà la vita dei protagonisti nel 2065. Sui particolari vi sono ancora poche certezze, tranne quella per cui, secondo Laura Regan, nel 2065 i Simpsons saranno ancora in onda. L’impressione generale è che la serie almeno all’inizio potrebbe essere un procedurale con il caso di omicidio della settimana, con un mix di trama orizzontale relativo alle vicende personali dei Pre-Cogs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>