Mayans M.C., dal 6 dicembre in prima visione assoluta in Italia su Fox

di Antonio Ruggiero Commenta

Mayans M.C., l'appassionante spin-off di Sons of Anarchy, sbarca in Italia in prima visione assoluta il 6 dicembre su Fox (Canale 112 di Sky)

Mayans M.C., spin-off di Sons of Anarchy che vede protagonista la gang messicana dei Mayans che, nella serie madre, controllava la zona del confine tra Messico e USA ed era il principale club antagonista dei motociclisti di Charming, andrà in onda in prima visione assoluta in Italia il 6 dicembre su Fox (canale 112 di Sky) con una maratona di tutti e 10 gli episodi dalle 21.00 alle 7.00 del mattino del 7 dicembre e tutta la prima stagione sarà disponibile da subito in binge watching su Sky On Demand.

Mayans M.C., anticipazioni

La serie, già rinnovata per una seconda stagione, è stata scritta da Kurt Sutter ed è ambientata quattro anni dopo gli eventi di Sons of Anarchy.

In Mayans M.C., il giovane EZ Reyes cerca di farsi strada all’interno della gang e da ultimo arrivato prova a farsi accettare all’interno del gruppo. Non solo sparatorie, giustizia sommaria e contrabbando però. Nella serie emerge anche il rapporto affettivo, duro ma rispettoso, tra EZ Reyes e il padre, Felipe Reyes interpretato da Edward James Olmos. Felipe Reyes ha dedicato la sua vita a far crescere i propri figli nella legalità, lontano dalle insidie della strada. Ha lavorato in passato per il cartello di Galindo nonostante facesse parte della polizia federale messicana. Quando ha deciso di abbandonare tutto si è trasferito negli Stati Uniti per iniziare una nuova vita. Nonostante il padre, EZ Reyes non è riuscito a salvare sé stesso dalla crudeltà del cartello messicano e il suo scopo è quello di farsi accettare dai motociclisti del Mayans M.C. per mettere in atto la sua vendetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>