Il ritorno di Bastard su Netflix

di R. Staiano Commenta

Netflix dimostra ancora una volta il suo interesse per il mondo anime, riesumando Bastard direttamente dagli anni 80.

Notizia data a mò di breaking news, quella che vede protagonista il noto manga Bastard. Un culto che ritorna direttamente dal passato e per cui i fan sperano in un destino migliore del suo predecessore. La produzione è stata affidata alla Liden Films con la regia di Takaharu Ozaki. Un altro big del settore è impegnato nel progetto, parliamo di anime dello spessore di Gundam e My Hero Academia in cui ha già lavorato, il suo nome è Yousuke Kuroda. Come direttore del suono abbiamo Yasunori Ebi, mentre ai disegni c’è Sayaka Ono. Le musiche invece sono affidate a Yasuharu Takanashi. Ovviamente la distribuzione è di Netflix che ci fa sapere l’arrivo previsto entro quest’anno con questo splendido poster che lo definisce come un “Heavy Metal Dark Fantasy” anime.

Bastard è stato creato da Kazushi Hagiwara e ha iniziato la serializzazione all’interno della rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha nel 1988. La serie è ambientata in una distopia fantasy oscura ispirata dall’amore di Hagiwara per l’heavy metal classico e Dungeons and Dragons. La storia si concentra su Dark Schneider, un potente mago che una volta sognava di conquistare il mondo, finché la sua anima non fu sigillata nel corpo di un ragazzino. Dopo lo scoppio di una guerra mondiale che minaccia di distruggere l’intera umanità, Schneider viene rilasciato con la speranza che i suoi poteri siano sufficienti per fermare il conflitto e prevenire l’annullamento di una minaccia ancora più pericolosa e antica. Il manga originale di Hagiwara è stato uno dei più grandi successi tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, vendendo oltre 30 milioni di copie prima di andare in pausa nel 2009. La nuova serie Netflix sarà il secondo adattamento anime del manga: una miniserie di sei episodi è stato creato da Anime International Company (AIC) nel 1992 e pubblicato direttamente in video.

Bastard è l’ultimo esempio della maggiore attenzione di Netflix nel settore degli anime come fonte di contenuti per il suo servizio di streaming. La società di streaming ha precedentemente collaborato con Warner Bros. Japan per aggiungere l’attesissimo Jojo’s Bizarre Adventure: Stone Ocean alla sua libreria come esclusiva internazionale. Netflix si è anche assicurata altre serie di alto profilo come Komi Can’t Communicate e Pokémon Master Journeys: The Series come esclusive in streaming per il suo servizio, oltre a produrre i propri adattamenti anime, come Baki e BEASTARS. La notizia è stata data direttamente dalla pagina ufficiale twitter di Netflix Anime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>