God Friended Me, Derek Luke guest star

di Antonio Ruggiero Commenta

Derek Luke è stato scelto per un ruolo particolarmente di rilievo in God Friended Me, dato che interpreterà l'elusivo genio dell'informatica Henry Chase

Nella prima stagione di God Friended Me ci sarà finalmente la possibilità di svelare un mistero particolarmente intrigante, quello che riguarda l’elusivo ed abile genio dei computer Henry Chase, che sarà interpretato per l’occasione da Derek Luke, ma parliamone meglio subito dopo il salto.

God Friended Me, anticipazioni sul ruolo di Derek Luke

In God Friended Me, Henry è l’ex socio in affari di Simon Hayes, interpretato da Adam Goldberg e di Pria Amar, che ha il volto della guest star Parminder Nagra. Secondo quanto rivelato dagli showrunner Steven Lilien e Bryan Wynbrandt, nessuno ha avuto notizie di Henry da tempo ed insieme a Simon, potrebbe essere in maniera plausibile la persona che si cela dietro l’account di Dio. Nel finale di stagione, Miles, Cara e Rakesh finalmente riusciranno a parlare con Henry, ma dato che lo show è già stato rinnovato per una seconda stagione, abbiamo il sospetto che questo incontro non risponderà a tutte le questioni rimaste in sospeso.

Nel corso della settimana, è stato interessante come il cast di God Friended Me abbia condiviso indizi per permettere ai fan di indovinare l’identità dell’attore che avrebbe interpretato Henry. Tra gli indizi, una foto di Denzel Washington, che ha diretto Luke in Antwone Fisher, il film che lo ha reso famoso, la cantante Monica, dato che l’attore è apparso nel video So Gone, il numero romano XIII, a ricordare la partecipazione allo show 13 Reasons Why e lo scudo di Captain America, dato che l’attore è apparso nel primo film. Aspettiamo con ansia l’epilogo di God Friended Me per poter vedere Luke all’opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>