Game of Thrones 5, George R.R. Martin rivela la religione di Faith Militant

di Chiara Lagana Commenta

Il creatore di Game of Thrones, George R. R. Martin, ha spiegato qualcosa in più sulla religione di Faith Militant che ha un ruolo nefasto e centrale nella quinta stagione della serie Tv di HBO. Ecco cos’ha raccontato l’autore a EW.

Game of Thrones, The Faith Militant

George R.R. Martin ha spesso usato eventi della storia europea per la sua saga Le Cronache di Ghiaccio e Fuoco e il Faith Militant (il Credo Militante o Passeri in italiano) non è da meno.

I Passeri sono la mia versione della Chiesa cattolica medievale con la sua fantasia e sui capovolgimenti. Se si guarda alla storia della Chiesa nel Medioevo, ci sono periodi in cui c’erano papi e vescovi corrotti e materiali. Persone che non erano spirituali, ma politici. Giocavano la loro versione di Game of Thrones, e condividevano il letto con re e lord. Ci sono anche periodi di rinvigorimento religioso come il caso della Riforma protestante che ha portato alla divisione delle diverse chiese con ciascun papa che pensava di essere l’unico. Questo è quello che succede a Westeros. Il precedente Alto Septon era molto corrotto ed è stato distrutto dalle manifestazioni per il cibo. Quella ideata da Tyrion è meno corrotta, ma inefficient. Cersei gli ha tolto la fiducia, dunque, ora deve fare i conti con una Riforma protestante, che è determinata a far risuscitare una fede distrutta anni fa dai Targaryens.

Questo riferimento alla Chiesa cattolica non è l’unico:

Al posto della Trinità, hai Sette, un Dio con sette aspetti. Nella religione cattolica hai Dio che è Padre, Figlio e Spirito Santo. Da bambino mi confondeva sempre quest’aspetto, non un unico Dio, ma con tre aspetti. Sono ancora confuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>