The Following 2, spoiler da Kevin Williamson

di Antonio Ruggiero Commenta

The Following 2 poster

Subito dopo il salto, alcune dichiarazioni rilasciate dal creatore dello show The Following, Kevin Williamson, a proposito della seconda stagione e di quello che ci aspetta.

Il creatore ci informa dei cambiamenti e della nuova direzione narrativa dello show:

Sicuramente il più grande cambiamento risiede nel fatto che Ryan Hardy non è più un consulente dell’FBI e quindi abbiamo abbandonato la struttura classica del procedurale per concentrarci sul thriller e sulle relazioni interpersonali; quest’anno quindi cambieremo l’assetto narrativo negli episodi, che in passato erano realizzati come dei film con i loro colpi di scena ed una parziale autoconclusione.

Kevin Williamson parla poi di Emma:

Il personaggio di Emma crescerà molto durante questa stagione, dato che ha vissuto un anno nell’ombra cambiando vita e tingendosi i capelli dopo la presunta morte di Joe Carroll, ma quando scopre che l’uomo potrebbe essere vivo prova una serie di emozioni differenti, ma quello che è certo è che vuole risposte: non è più una follower, ora è una leader.

Kevin Williamson parla anche di Mike e del rapporto con Ryan:

Mike sarà in una brutta posizione in questa stagione, dato che sarà spinto ai limiti della sanità mentale dopo quello che è accaduto alla sua partner Debra Parker e dopo le brutalità delle quali è stato testimone; Ryan sarà preoccupato per Mike, ma sta respingendo tutti e quindi si prenderà cura dell’amico, ma a distanza.

Infine, sull’ossessione di Ryan per Joe conclude:

In questa stagione si mostrerà l’apice dell’ossessione di Ryan per Joe: Ryan vuole vendetta per Claire e desidera solo piantare una pallottola nella testa di Joe, ma nel corso degli episodi scopriremo che Ryan è umano e che il suo obiettivo è diverso, sarà un viaggio molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>