Falling Skies 4, lo showrunner David Eick risponde alle domande dei fan sul season finale

di Chiara Lagana Commenta

Falling Skies 4

La quarta stagione di Falling Skies finisce questa notte negli Stati Uniti, lo showrunner David Eick risponde ad alcune domande dei fan sul season finale.

Quale creatura si vede nel finale?

Non posso dire molti spoiler, ma vi racconto che quello che Tom vede sarà una specie di fulcro, un angolo specifico anche per la seconda massa, al centro della quinta stagione. Non dico che scoprono una cosa maledetta, ma quello che scoprono è un’arma fondamentale che proverà di avere un impatto strategico su quello che vedrete nella quinta stagione.

E da un punto di vista emotivo?

Sarà una spinta emotiva e motivazionale per Tom nella quinta stagione. Non sarà solo tattica, mappe di guerra, riguarderà come anche i più importanti generali finiranno per parlare di coraggio, questo sarà uno degli aspetti centrali della quinta stagione. Quest’incontro, quindi, enfatizzerà su alcuni aspetti emotivi di Tom, come prende decisioni, la sua strategia e il suo trionfo.

Al Comic-Con hai detto che non ci saranno più alieni, ma ibridi, la creatura dello specchio lo è?

Quando abbiamo deciso che si sarebbe giocato con il DNA, abbiamo davanti un terreno molto fertile. Il nemico è terribile e non gli importa del dolore che può infliggere.

Per quell’ultima scena ti sei ispirato a 2001: Odissea nello Spazio?

Sì, l’ultima battuta è una sorta di nostro omaggio a È pieno di stelle, che è una grande battuta di 2001. Non è un’influenza solo concettuale, ma anche estetica. L’ambiente in cui si trova Tom è un chiaro omaggio a Kubrick.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>