Entro 2 anni cambio di segnale televisivo per il digitale terrestre

di Roberto S. Commenta

DVB T2 è questo il nome del nuovo segnale televisivo. Ecco cosa fare entro i tempi stabiliti per il cambio della programmazione televisiva.

Se state pensando di cambiare televisore o comprare un nuovo decoder perché quello vecchio si è guastato, fermate. Sappiate che entro i prossimi 2 anni cambierà il segnale televisivo. Leggete oltre per sapere come usufruire anche del bonus messo a disposizione per acquistare nuovi dispositivi.

Negli ultimi anni con l’avvento del digitale terreste si sono aggiunti sempre più canali televisivi che con il tempo ci hanno regalato davvero molte soddisfazioni con canali dedicati esclusivamente alle serie televisive e che hanno mandato in onda e mandano ancora in onda serie di tutto rispetto. Basti pensare a canali come Iris, Rai 4, Giallo per gli amanti del poliziesco, Discovery Channel che con i suoi numerosi canali ci ha regalato davvero programmi di tutti i tipi.

DVB T2 il nuovo segnale entro il 2020

Da già due anni tutti i negozi hanno l’obbligo di vendere televisori che recepiscono già il nuovo segnale previsto, quindi prima di procedere all’acquisto da terzi assicuratevi che il televisore è già predisposto. Se invece ormai è troppo tardi non preoccupatevi comunque, perché basterà un decoder apposito per usufruire del segnale.

DVB T2 deriva dal nome DVB T che è il segnale utilizzato ad oggi, quindi altro non è che l’estensione di quello vecchio. Questo formato sarà obbligatorio in Unione Europea nel 2020 con una proroga fino al 2022, quindi nei prossimi due anni sarà ufficiale lo switch.

Ovviamente il principale beneficio di questo cambio è la potenza di frequenza del segnale che andrà migliorando con la capacità di trapassare meglio gli immobili e raggiungere in maniera più chiara i dispositivi casalinghi. Altra importante nota di miglioramento è la possibilità in Italia di avere il nuovo coded HEVC (High Efficiency Video Coding) che permette la trasmissione dei programmi fino alla risoluzione 8k. Sarà importante sicuro, ma ancora abbastanza inutile per il nostro paese visto che non esistono chissà quanti canali in 4k figurarsi in 8k. Comunque è qualcosa.

Il bonus sarà disponibile già dal mese di Dicembre prossimo ed andrà ad aiutare tutte le famiglie che fanno parte delle fasce ISEE 1 ed ISEE 2. La sottosegretaria Mariella Liuzzi ha annunciato comunque che si vuole ampliare il budget per far usufruire anche altre fasce di questo contributo.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>