Elementary, Rob Doherty: “Il nostro Sherlock è un risolvi-puzzle”

di Nello Napoli Commenta

Buone nuove sul fronte di Elementary, la nuova serie basata sulle avventure di Sherlock. Rob Doherty, il produttore esecutivo, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo più interessanti questioni. Dopo il salto ne saprete di più…

Elementary presenta un Sherlock che in fase di riabilitazione, collabora con il NYPD. Il suo amico e collega Watson (Lucy Liu) è un ex chirurgo che fa da sponsor a Sherlock durante la sua riabilitazione.
Doherty promette che il nuovo show riesce a catturare lo spirito dell’eroe di Doyle: “Volevo mettere in chiaro che è stata una mia scelta” ha detto alla CBS riguardo la tematica dello show, ed parlando delle dipendenze e degli amori che il personaggio vivrà nel corso delle stagioni.
Inoltre poi rivela un piccolo scoop, riguardante il padre di Sherlock che a quanto pare “è qualcuno che noi avviciniamo sempre di più fino all’incontro fatidico“. Dovrebbe anche esserci una versione dell’acerrimo nemico di Holmes, il Professor Moriarty. “Penso sia importante rendere onore allo spirito del personaggio“.

Il nostro Sherlock è un risolvi-puzzle,” dice Doherty difendendosi dalle continue accuse di voler creare una copia della serie inglese. “Penso davvero che sia una sua ossessione. Anche dipendenza fino ad un certo punto. Lo Sherlock originale si barcamenava tra la cocaina e gli oppiacei, ci sono invece alcune differenze con il nostro. Il nostro Sherlock ha toccato il fondo quando qualcosa di terribile gli è accaduto, mandando fuori controllo tutto il suo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>