Downtown Abbey 3, spoiler

di Antonio Ruggiero Commenta

L’ultimo, avvincente episodio della terza stagione di Downtown Abbey ci ha lasciato col fiato sospeso e diversi interrogativi: vi anticipamo ora qualche notizia su quello che succederà.

Questa settimana Tom e Sybil si sono separati dopo che l’uomo ha appiccato il fuoco ad una casa di aristocratici con alcuni ribelli irlandesi e la polizia ora è sulle sue tracce, tuttavia Tom non lascerà da sola Sybil a lungo; inoltre scopriremo che Sybil è una donna con un forte carattere ed una forte personalità, ma il suo coinvolgimento nell’organizzazione del viaggio non sarà completo.

Quando Tom riesce ad uscire di prigione non potrà lasciare l’Irlanda e questo sarà un problema nella relazione con Sybil, che non vuole far crescere in quella terra il suo bambino: vedremo come la coppia gestirà questa situazione.

Per quanto riguarda gli aristocratici, Matthew ha preso possesso dei libri di Downtown in quanto coproprietario attuale della tenuta e per contrastarlo Robert si rivolge a Lady Violet, che nelle prossime puntate svolgerà un ruolo importante.

Nel frattempo, in carcere Bates si ribella a Craig, alleandosi con le guardie e nelle prossime puntate finalmente la sua situazione si smuoverà.

Nella tenuta intanto, l’arrivo del nuovo cameriere non passa inosservato tra le donne e Thomas, che restano abbagliati dalla sua bellezza e ci sarà un triangolo amoroso tra Daisy, Alfred e Ivy, la cameriera che ha suscitato l’interessa dell’uomo al quale Daisy sta per dichiarare il suo amore.

Infine la decisione di Ethel di far vivere il piccolo Charlie con i nonni sarà dolorosa e avrà prossimamente delle conseguenze: tanta carne al fuoco, che fa pensare che è meglio non perdere le prossime puntate di quest’avvincente stagione di Downtown Abbey.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>