Dollhouse, John Cassaday dai fumetti alla regia

di Sebastiano Cascone Commenta

Dollhouse

Dollhouse, la serie tv scritta da Joss Whedon, non avrà una terza stagione. Ma possiamo anticiparvi, che la chiusura definitiva della saga di Echo, riserverà una sorpresa. Infatti, a dirigere l’ultimo episodio sarà il formidabile disegnatore John Cassaday, che dopo Astonishing e X-Men, abbandonerà temporaneamente i propri fumetti e passerà dietro la macchina da presa, lavorando con lo stesso Whedon, con cui aveva collaborato cinque anni fa.

E’ uno storyteller, a lui ho dato uno script più breve perchè ha uno straordinario senso visivo, che tra l’altro si integra bene con il mio modo di riprodurre la realtà. Conosco John anche come persona, oltre che come collaboratore, la sua sensibilità e il modo in cui interagisce con gli altri, e ritengo che la scelta di dirigere un episodio di Dollhouse sia assolutamente logica per lui. E’ qualcosa che vorrebbe fare da tempo.

Il neoregista è soddisfatto dell’esperienza, perchè ha ottenuto piena fiducia dai produttori, e massima libertà d’espressione.

Andavo in ogni mattina con le mie idee. Mi è stata data la possibilità di metterle in pratica, senza intoppi di alcun tipo. Sono molto fortunato perchè l’episodio (da me) diretto è un luogo di sogni e incubi. Visivamente, quindi, sono stato in grado di sperimentare qualcosa di “anormale”, fuori le righe. Ero molto eccitato per questo. L’episodio mi ha dato la possibilità di giocare all’interno di diversi generi. Potremmo tranquillamente saltare da Alice nel paese delle meraviglie allla guerra in Afghanistan.

E a proposito sulla possibilità di proseguire, a tempo pieno, l’attività da regista, Cassaday zittisce tutti così

Ogni giorno è una curva di apprendimento. Non c’è regola o tiro. Un giorno puoi essere il migliore, ed essere in cima al mondo, avere tutti sotto il proprio controllo mentre il giorno dopo puoi ritrovarti come in un’immersione subacquea. Sinceramente non reggerei il ritmo. Un sacco di giorni duri, anche se quelli buoni vale la pena viverli. E io sono felice che le riprese siano differenti ogni singolo istante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>