Chernobyl: dal 18 Giugno in chiaro su La7

di pask Commenta

La miniserie evento di HBO, trasmessa sul canale on demand Sky Atlantic, arriva finalmente sulla tv in chiaro.

La miniserie evento di HBO, trasmessa sul canale on demand Sky Atlantic, arriva finalmente sulla tv in chiaro. Chernobyl sbarca quindi questa sera sul canale del digitale terreste La7.

È stata proprio la pagina ufficiale facebook del canale ad annunciare qualche giorno fa l’arrivo della serie tv sulla propria trasmissione. Difatti oggi è arrivato il fatidico giorno, una miniserie memorabile da non perdere dalle 21.15.

La trama

Il titolo non lascia intendere altro. Chernobyl tratta le vicende del tragico evento accaduto ad una centrale nucleare situata in una città omonimo dell’unione sovietica. Un disastro nucleare avvenuto nell’anno 1986 che ha segnato indelebilmente la storia umana e per i prossimi millenni anche quella del pianeta. Difatti il disastro ha reso l’area della città e quella circostante come zona ad alto rischio radioattivo. Nell’immediato tempo successivo all’esplosione del reattore nucleare la foresta circostante è praticamente morta. La nube che si è innalzata ha fatto il giro del mondo costringendo la popolazione a restrizioni per prevenire ulteriori catastrofi.

Nulla però poteva preparare il mondo a quello che sarebbe realmente accaduto in una circostanza del genere. Le vittime sono state molteplici: a partire dai vigili del fuoco, personale di soccorso e militare che è intervenuta al momento, fino all’incidenza tumorale che ha largamente accorciato la vita di molti cittadini.

La serie prova a raccontare tutto questo con la sola eccezione storica inventata dovuta ad uno dei personaggi inventati per rendere la vicenda più televisiva. Infatti tra i protagonisti abbiamo Ulana Khomyuk, interpretata da Emily Watson. È una scienziata dell’istituto per l’energia nucleare dell’Accademia di scienze della RSS Bielorussa, che diventa membro della squadra che investiga sul disastro. Si dimostra figura chiave per aiutare Legasov a scongiurare la catastrofe e grazie alla sua intraprendenza riesce a raccogliere una serie di testimonianze all’ospedale numero 6 di Mosca, che risultano cruciali per ricostruire correttamente quanto accaduto la notte del 26 aprile 1986. Gli autori della serie, con il personaggio fittizio di Khomyuk, hanno voluto omaggiare i tanti fisici e ingegneri che collaborarono con Legasov nei mesi successivi all’incidente.

Consiglio caldamente la visione di questo capolavoro che ha ricevuto numerosi riconoscimenti come il prestigioso Emmy vinto nel 2019 come miglior miniserie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>