Amazon: la serie tv de il Signore Degli Anelli si farà!

di pask Commenta

Piovono già critiche sulla futura serie che riguarderà la vita degli elfi.

Ebbene secondo fonti ufficiali sembrerebbe che la sempre più affermata piattaforma di streaming, Amazon Prime Video, sia in procinto di realizzare una serie tv incentrata sul mondo de Il signore degli Anelli, ed in particolare sulla vita degli elfi.

La produzione oltre a godere di un budget generoso, ebbeh con Amazon ormai non si può pretendere di meno, vanterà la presenza dello scrittore e produttore Bryan Cogman che ha già lavorato alla serie tv Game of Thrones – Il Trono di Spade. Le premesse della produzione infatti sembrerebbero quelle di realizzare una serie nello stesso stile di GoT, ma con il mondo di LotR. Questo per i fan de Il Signore degli anelli è già un sacrilegio abbastanza grave. Perché? Ve lo spieghiamo a breve.

Le critiche

Allora già l’eventualità di ricreare qualcosa nello stile di Game of Thrones non va a genio perché secondo i fan degli Anelli rovinerebbe l’aspetto onirico e molto più fantasy di cui la saga ha sempre goduto, a discapito di un Trono di Spade che è stato non tanto fantasy, molto più politico ma soprattutto esplicito.

Difatti la seconda questione che fa storcere ancora di più il naso ai fan è l’assuzione da parte della produzione di un coordinatore dell’intimità, praticamente una figura incaricata di mettere a proprio agio gli attori durante le scene amorose. Ed è qui che casca l’asino, si vorrebbe rendere una figura resa elegante nel film quale quella dell’elfo, umanizzandola con istinti carnali superflui. Comunque i nomi scelti per questo ruolo sono J.D. Payne e Patrick McKay.

Una delle fan community dei film ha infatti già protestato su twitter:

Abbiamo notato che state cercando attori che siano a proprio agio con le nudità. AMAZON NON FATELO, NO! Questo non è il Trono di Spade. L’edonismo non dovrebbe toccare Numenor.

Come per dire appunto che i piaceri legati alla condizione umana non dovrebbero in alcun modo scontrarsi con l’universo fantasy di Numenor. Certo è che se Amazon se ne infischia del volere di una community enorme quale quella della saga fantasy più famosa della storia e proseguirà sui sentieri prefissati, il rischio di un megaflop o di pesanti critiche è dietro l’angolo. Effettivamente non abbiamo bisogno dell’ennesima serie piena di scene erotiche e violente, perché sì sarà anche violenta, in un’opera tutt’altro che volgare come quella di LotR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>